• Un blog fuori dall'ordinario per essere sempre informati
    su trend e novità tecnologiche

    A cura di Stefano Abbate
  • 21.3.13
    Ecco la moneta nata e presente solo nel web

    Con il termine Bitcoin si fa riferimento ad una valuta elettronica nata nel 2009. Più precisamente, il Bitcoin è il nome dell'algoritmo che sfrutta una rete peer-to-peer per effettuare transazioni sicure con questa moneta, senza bisogno di una terza parte come banche o aziende tipo Paypal. Peer-to-peer significa che non esiste un computer centrale che regola il tutto, ma vari computer distribuiti nella Rete che garantiscono, tra l'altro, che il bitcoin sia spendibile solo dal legittimo proprietario o che lo stesso non paghi più volte in una transazione.

    I bitcoin possono essere conservati in un PC o mantenuti online da apposite "banche elettroniche". Al beneficiario o al mittente della transazione è associato un identificativo come questo 15VjRaDX9zpbA8LVnbrCAFzrVzN7ixHNsC. Il fatto che il sistema non sia centralizzato rende impossibile manipolare il valore dei bitcoin da parte di qualunque autorità.

    Per poter utilizzare i Bitcoin bisogna scaricare ed installare un apposito client (Multibit) che si colleghi alla rete peer-to-peer e quindi anche al beneficiario della transazione. La garanzia di autenticità delle persone è data da appositi algoritmi di crittografia (con chiave pubblica e privata). Inoltre c'è un registro pubblicamente accessibile, con tutte le transazioni effettuate, che rappresenta un deterrente per eventuali truffatori. Resta il fatto che anche se la transazione è pubblica, le due parti interessate rimangono anonime.

    Come ottenere i bitcoin? Ci sono alcuni siti in cui è possibile ricaricare il proprio portafogli virtuale pagando con moneta reale o offrendo servizi in cambio di bitcoin.

    Alcuni client, detti minatori (come quelli alla ricerca di oro), ricevono una somma di bitcoin se sono in grado di portare a termine prima di altri alcuni calcoli matematici a supporto delle transazioni (naturalmente le prestazioni hardware del client minatore devono essere elevate affinchè possa effettuare i suddetti calcoli).

    Al momento non ci sono molti luoghi dove spendere i bitcoin: uno è questo, ma altri siti saranno presto disponibili.

    Una curiosità: c'è un numero massimo di bitcoin in circolazione che è 21 milioni. Al momento siamo a circa 6 milioni...


    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa